Trapani. L'attore chiama in giudizio un ingegnere per ivi sentirlo condannare al risarcimento di tutti i danni patiti in conseguenza delle condotte asseritamente diffamatorie poste in essere dal convenuto in occasione di un procedimento penale, nell'ambito del quale veniva emesso dal GIP del tribunale di Marsala decreto di sequestro preventivo ex art. 321 c.p.p. che vedeva l'odierno attore nominato custode giudiziario con funzione di amministratore delle quote sociali della E. s.r.l. intestate al convenuto: danno quantificato dall'attore in Euro 600.000,00.