Il notaio rogante non ha il dovere di curare la pratica amministrativa per consentire al cliente di ottenere i benefit previsti per la piccola proprietà contadina.

I giudici hanno escluso che l'attività del notaio possa arrivare a comprendere anche il dovere di curare la pratica amministrativa per ottenere benefici fiscali.

Scarica documento/sentenza

Corte di cassazione – Sezione III – Sentenza 15 maggio 2018 n.11746
I giudici chiariscono che il notaio è tenuto a fare le visure catastali e ipotecarie, oltre che a consigliare il cliente su questioni tecniche e sui problemi collegati all'atto sul quale il diretto interessato potrebbe non avere la necessaria competenza. Un obbligo che, in assenza di un patto contrario, non può allargarsi fino alla cura delle pratiche amministrative.

Newsletter

Vuoi ricevere ogni giorno nella tua casella e-mail l'ultima sentenza della Corte Suprema di Cassazione della disciplina prescelta?

Cliccando su "Iscriviti" accetti di ricevere la newsletter giornaliera del nostro sito. Indicando la disciplina, riceverai unicamente notizie relative alla disciplina selezionata.

Potrai disiscriverti in ogni momento tramite un link presente in ciascuna newsletter che ti invieremo.

Social network

Dove siamo