L’Italia condannata a versare un indennizzo ai medici che non avevano ricevuto nella quantificazione della pensione il calcolo del periodo lavorativo con contratto a tempo determinato a causa del mancato versamento dei contributi previdenziali.

i professionisti erano stati assunti con un contratto a termine («attività professionale remunerata a gettone») e, poi, a tempo indeterminato.

Scarica documento/sentenza

Corte europea dei diritti dell'Uomo - Sezione I - Sentenza 6 settembre 2018 n.29932/07


Newsletter

Vuoi ricevere ogni giorno nella tua casella e-mail l'ultima sentenza della Corte Suprema di Cassazione della disciplina prescelta?

Cliccando su "Iscriviti" accetti di ricevere la newsletter giornaliera del nostro sito. Indicando la disciplina, riceverai unicamente notizie relative alla disciplina selezionata.

Potrai disiscriverti in ogni momento tramite un link presente in ciascuna newsletter che ti invieremo.

Social network

Dove siamo