Notizie, Sentenze, Articoli - Avvocato Civilista Trapani

Sentenza

Altra sentenza del Tribunale di Trapani che accoglie maxirisarcimento ad un prec...
Altra sentenza del Tribunale di Trapani che accoglie maxirisarcimento ad un precario della scuola.
La sentenza ha disposto il pagamento degli scatti biennali di stipendio e delle mensilità estive per gli ultimi sei anni a titolo di omissione retributiva e mancata progressione economica (21.094,22 euro), oltre accessori. A cui si aggiunge la condanna dell'amministrazione al risarcimento del danno per lucro cessante futuro (148.050 euro). Anche in questo caso il ragionamento è stata quello di proiettare fino alla pensione la medesima situazione di precarità che ha riguardato l'insegnante fino ad oggi, così quantificando il lucro cessante futuro nelle "retribuzioni inerenti al 10% di anni in cui lal ricorrente (presumibilmente) non verrà assunta" oltre a quelle dei mesi di luglio ed agosto, nonché alle mancate progressioni. Il Miur è stato infine condannato alla capitalizzazione e al pagamento dei 2/3 delle spese di lite (3.135 euro).


In poco più di una settimana il Ministero è stato condannato a pagare mezzo milione di euro. Secondo il presidente Anief Marcello Pacifico: “Lo Stato non può continuare a tenere la testa nella sabbia. Si ravveda e recepisca finalmente la clausola 5 della direttiva 1999/70/CE che apre alle assunzioni in ruolo per tutti i lavoratori che hanno svolto almeno 36 mesi di servizio”.
Avv. Antonino Sugamele

Richiedi una Consulenza